Museo Semirurali

 


Per prima, la FDT ha posto alla pubblica attenzione la necessità di conservare un importante fetta di storia bolzanina, rappresentata dalle cosiddette “semirurali”, un micro-universo urbano situato nella parte sud-occidentale di Bolzano, costituito da casette che allora ospitavano una piccola comunità operaia di lingua italiana. L’associazione ha svolto sul tema una “battaglia” ideale, convita che il recupero e la messa a disposizione della collettività cittadina dell’insediamento servisse a conservare una memoria importante, traccia di una identità e di un vissuto sia sul piano storico che, soprattutto, simbolico. L’allora proposta – oggi divenuta realtà “parziale” – fu quella di dare vita ad un vero e proprio museo, dell’utilità del quale è spiegato nella pubblicazione “Un sistema museale per la città di Bolzano”. L’intera documentazione è disponibile in questo sito alla voce “Semirurali”.